Magistrati luddisti

La “geniale” scelta dei giudici della Corte Costituzionale di abolire la norma che bloccava per due anni l’adeguamento delle pensioni più’ alte produrrà un buco da 14,5 miliardi e costringerà il governo ad usare il tesorettoche si era accumulato, grazie alla riduzione dei tassi di interesse per i titoli di stato, per coprire questa voragine di bilancio pubblico.

In termini concreti significa che  delle risorse finanziare  che, nei piani del governo,  sarebbero dovute servire ad abbassare le imposte per i lavoratori e l’industria e quindi rendere più competitivo il nostro sistema produttivo, verranno allocate per dare una mancia, perché di questo si tratta, a decine di milioni di pensionati che sono a tutt’oggi pagati da quei lavoratori e da quell’imprese a cui hanno scippato il tesoretto del governo,  grazie alla sentenza di quei ” formidabili e lungimiranti” giudici della Corte costituzionale.

Contemporaneamente il Tar del Lazio ha bocciato una circolare del ministero della funzione pubblica che limitava gli abusi delle ore di malattia per gli impiegati pubblici che andavano a fare una visita medica o delle analisi. Perfino i sindacati avevano ammesso che nel settore pubblico ci sono ampi abusi sull’utilizzo improprio delle ore di malattie per visite mediche e analisi:sono rimasti solo i magistrati del Tar Lazio  a non accorgersi di ciò……….

Riflessione: #magistraturaluddista

Be first to comment