Donna, affascinante e torera. La rivoluzione che non ti aspetti

Lea Vincens © Eric Catarina / Allpix Press

Ogni anno alla ripresa delle stagione delle corride risuona il medesimo refrain sulla fine delle corride, uno spettacolo troppo spagnolo e troppo macho in una Europa sempre più attenta ai diritti degli animali e diffidente verso la cultura della virilità e del coraggio
Ma ecco che il 2015 si apre con una sorpresa, quella che non ti aspetti, quella che dimostra che la tauromachia e’ oltre le mode e i tempi.
Il trionfatore di questo inizio stagione di corride è donna e francese, tra l’altro bellissima: Lea Vincens.
Ha trionfato ad Arles, citta’ francese di grande cultura taurina, nel lunedì di Pasqua quando ha sbaragliato gli altri colleghi maschi in una corrida a cavallo dove ha dimostrato tutta la sua abilità, la sua fierezza di essere donna, bella e coraggiosa.
Di fronte alle proteste animaliste per la morte del toro e il rischio a cui sottopone i suoi cavalli nella competizione con il toro da combattimento, Lea scuote le spalle se ne fotte , e guarda l’arena come un grande amore, che l’ha segnata e che non abbandonerà mai.
Chapeau Lea!

Be first to comment